Affitto appartamenti e case vacanze

Il blog di eurodomus.org nato per raccontare le nostre vacanze e scambiarci consigli utili

By

Rotolini di Zucchine e Cernia

IngredieRotolini Cernia e Zucchinenti:

450 gr. Di filetti di cernia
3 zucchine
2 acciughe
1 vasetto di yogurt naturale magro
Spumante brut
Erba cipollina
1 limone
Arancia e carota grattugiata (guarnizione)
Olio extra vergine di oliva

Procedimento:

Sfilettate le acciughe e sciacquatele con acqua ben fredda. Tagliate le zucchine per lungo in fette sottili. Scottate le listerelle di zucchine per 5 minuti in una casseruola colma di acqua Steralmar, sgocciolatele e asciugatele. Ponetele in un vassoio e conditele con un filo d’olio, il succo di mezzo limone, pepe. Lavate i filetti di cernia in acqua, tagliateli a cubetti piccoli e soffriggeteli in padella con olio al quale aggiungerete il sale e un pizzico di pepe. Bagnate con una coppa di spumante e lasciate cuocere a fuoco lento. Passate poi al mixer la cernia, i filetti di acciuga, lo yogurt e l’erba cipollina tritata e riduceteli in crema. Mettete al centro di ogni fetta di zucchina un cucchiaio di crema di cernia, arrotolate e guarnite con un pezzetto di scorza di arancia; decorate il piatto con una julienne di carote. Se non gradite questa presentazione legate i rotolini con erba cipollina e serviteli conditi con un filo d’olio guarnendo il piatto con fili di erba cipollina e prezzemolo.

By

Se venite a Bari, cavatelli cozze e vongole sono un must!

Dopo aver affittato una casa vacanze sul litorale barese, una delle prime cose da provare in questa terra meravigliosa è il cavatello con cozze e vongole.
La ricetta è semplice anche se non rapidissima a causa del tempo necessario a pulire i frutti di mare.

La mia ricetta per due persone è la seguente:

  • Per due persone:
  • 1 kg di cozze
  • 1/2 Kg di vongole
  • 200 Gr di cavatelli freschi
  • Prezzemolo quanto basta
  • 5/7 pomodorini ciliegina
  • Peperoncino
  • Vino bianco
  • 1 spicchio di aglio

Procedimento

Pulire i frutti di mare lasciando qualche cozza e qualche vongola (quelle con i gusci più puliti) da parte e ricavandone l’acqua.

Soffriggere in padella l’aglio (io lo taglio a pezzettini piccolissimi ma, se lo si mette intero, è possibile toglierlo) e il peperoncino

Appena pronta la doratura versare in padella i frutti di mare sgusciati con l’acqua salata (versare molto rapidamente perchè se fatto “con calma” schizzerà l’olio dal momento che non va molto d’accordo con l’acqua)

Aggiungere una spruzzata di vino bianco, lasciare sfumare

Immediatamente dopo aggiungere i pomodorini tagliati in due, i frutti di mare con i gusci scelti prima e lasciate che il sughetto si rapprenda spolverando con un pò di pepe.

Mettere a bollire i cavatelli senza salarne l’acqua (il brodetto dei frutti di mare è fatto con l’acqua ricavata dai frutti di mare stessi…)

Due minuti prima della cottura completa scolate i cavatelli e completatene la cottura nella padella amalgamandoli energicamente

Impiattare e spolverare su il prezzemolo tagliato a pezzettini prima

Buon appetito…

By

Itinerari gastronomici

Ricci a Savelletri

Uno degli aspetti che più interessano in un turismo attento e giovane è legato al cibo ed alle sue sfumature regionali. La mia ultima esperienza si chiama: “Ricci a Savelletri”. In un contesto molto “rustico” ho trascorso un pomeriggio a mangiare ricci come aperitivo sul lungomare di Savelletri. Sono passato per un indelebile piatto di spaghetti ai ricci ed ho terminato con una frittura mista di pesce. Devo riconoscere che il portafogli ne ha risentito leggermente.. ma i sapori e la location erano incredibili.

Savelletri si affaccia sul mare naturalmente e decine di posticini rustici ti accolgono in un’atmosfera naturale che non richiede alcun intervento umano per essere affascinante.

Consiglio vivamente una capatina almeno una volta nella vita e invito a segnalare altre realtà simili dove poter gustare simili raffinatezze. :)