Affitto appartamenti e case vacanze

Il blog di eurodomus.org nato per raccontare le nostre vacanze e scambiarci consigli utili

By

Vacanze natalizie

Come ogni anno, avvicinandosi le vacanze natalizie, inizio a pormi i soliti interrogativi “di fine anno” perchè del Natale io adoro solo gli spostamenti. Mi spiego meglio. Dopo aver trascorso decine di pranzi di Natale, cene di Natale, aver visto e salutato parenti ed amici, resta in me sempre una sensazione di vuoto perchè desidererei sempre fare una nuova esperienza piuttosto che trascorrere un giorno che per me è diventato banale. Non me ne vogliano i fedeli, lo sono anche io, ma ahimè, a Natale io posso prender ferie e, a discapito di tutto, sono sempre disposto ad organizzarmi per viaggiare quando tutti gli altri sono seduti a tavola. :)

Scegliere di muovermi nel periodo di Natale però comporta naturalmente una ricerca spasmodica di annunci, offerte, opportunità che mediamente sono ricercabili in una infinità di siti che talvolta sono in grado di sorprendere, in altri casi di disorientare. Sono certo che questa esperienza sia capitata almeno una volta a ciascuno di noi.

Quest’anno, per rimanere fedele alla mia scelta di partire quando tutti sono a tavola, e per premiare un duro anno di lavoro, ho pensato di mettermi alla ricerca di una villa con giardino Roma. E da qui è iniziata la ricerca spasmodica di cui ho parlato sopra. Se potessi elencherei i vari siti che ho “frequentato” senza successo; potrei elencarne i difetti, gli errori…. ma per fare davvero una cosa utile, menzionerò invece un sito che ha risposto perfettamente alle mie aspettative permettendomi di prenotare scegliendo tra numerose inserzioni: Sercantocase.it.

Si, perchè Sercantocase.it raccoglie e seleziona annunci dai maggiori portali immobiliari per renderti la vacanza semplice e speciale.

Buone vacanze!

 

By

Ottieni il massimo dal tuo annuncio di affitto appartamento

Nasce un nuovo servizio opzionale su eurodomus.org. Si tratta di un servizio che, valido per tutta la durata di un annuncio (60 giorni), ti permette di mettere la tua inserzione in evidenza.

Mettere un annuncio in evidenza significa renderlo più visibile tra quelli esposti per catturare l’attenzione di un visitatore.

La visualizzazione degli annunci di affitto appartamenti e case vacanze su eurodomus.org dipende da una serie di fattori scelti dal visitatore durante le ricerche:

  • Tipo di appartamento (Città, mare, montagna…)
  • Regione
  • Provincia
  • Comune
  • Ordinamento dei risultati (Modo casuale, data di pubblicazione, prezzo minimo, prezzo massimo)

Determinare quale sarà la posizione del tuo annuncio dopo una ricerca è quindi difficile se non impossibile.

Scegliendo di renderlo “evidente” permetterà di esporlo nella lista di appartamenti in affitto in modo tale da attrarre subito l’attenzione del visitatore.

Cosa fare per acquistare il servizio?

Accanto ad ogni annuncio compare il box paypal: cliccando su tale box accederai direttamente alla procedura di pagamento di paypal sul sito paypal. Dopo aver completato il pagamento sarai automaticamente redirezionato alla pagina di esito che ti informerà del corretto acquisto del servizio e l’annuncio sarà immediatamente evidenziato nelle pagine, apparendo sempre nella stessa posizione, ma con un look più accattivante.

Quanto dura il servizio?

La durata del servizio è legata alla durata della pubblicazione, quindi 60 giorni. In caso di rinnovo automatico dell’annuncio l’opzione sarà automaticamente disattivata. Se vorrai, potrai acquistarla nuovamente.

Quanto costa il servizio?

Mettere un annuncio in evidenza costa solo 10,00 euro.

By

Scrivere un annuncio immobiliare

Anche se non è una tecnica certificata e necessariamente vincente, scrivere un buon annuncio per affittare un appartamento o una casa vacanze è sempre utile ed importante. Quando un visitatore legge un annuncio, viene catturato sin dalle prime righe. Se non siamo attenti nella descrizione, rischiamo di far perdere interesse di chi legge, e quindi di perdere un potenziale cliente. Spesso i siti che permettono l’inserimento di annunci, offrono già una lista di caratteristiche (generalmente cliccabili) descrittive. Sarà quindi inutile ripetere le stesse nelle descrizioni testuali. Raddoppieremmo le informazioni sottraendo spazio a notizie utili. Scrivere i recapiti e non solo un indirizzo email per i contatti aiuta quanti non hanno tempo e modo di gestire la posta, preferendo una semplice telefonata, molto più utile per chiedere qualunque infrormazione ottenendo una immediata risposta. Importante è inserire l’ubicazione precisa dell’immobile. Sempre più persone utilizzano il servizio google.maps per vedere in anteprima la zona in cui è ubicato l’immobile. Scrivendo informazioni incorrette o parziali non permetterà il corretto posizionamento deludendo le aspettative del visitatore che ha mostrato interesse. In ultimo, aggiungere fotografie ben visibili che mostrino l’immobile in tutta la sua bellezza.

Un annuncio immobiliare è come merce esposta in vetrina. Se presentata bene si vende subito. Con questi piccoli consigli non si intende tracciare una linea guida su come si scrive un annuncio di affitto appartamento o case vacanze, ma solo alcuni consigli per come presentarsi bene.

By

Una vacanza in ostello

Ho fatto più di una vacanza in Olanda, paese bellissimo, stravagante, pulito e soprattutto pieno di piste ciclabili! Una di queste vacanze è stata fatta con un gruppo di amici, in macchina, cercando di risparmiare ogni singolo euro per aumentare la permanenza in quel posto incantevole. Quando si era più piccoli si risparmiava per allungare una vacanza… oggi si risparmia per arrivare a fine mese.

Durante questa vacanza, dopo aver cercato un appartamento per vacanze, abbiamo deciso di fare una nuova esperienza e pernottare in un ostello. L’Olanda è piena di ospelli, per tutte le tasche ed esigenze. Cercando ostelli quindi su eurodomus.org trovammo una soluzione economica che poteva rappresentare un ottimo punto di partenza. Certo, dormire in più persone in una singola stanza e con un bagno condiviso non era esattamente la nostra sistemazione ideale, ma, rimanere qualche giorno in più rappresentava di certo l’interesse primario.

Un mio parere? Stare in ostello è economico e divertente: da provare almeno una volta nella vita.

By

Dormire a Molfetta

Finalmente negli ultimi anni a Molfetta vi è una maggiore attenzione da parte degli imprenditori a realizzare strutture ricettive che permettano di alloggiare in bed & breakfast, resort, hotel a prezzi di varia fascia.

Di seguito alcune segnalazioni:

By

Se venite a Bari, cavatelli cozze e vongole sono un must!

Dopo aver affittato una casa vacanze sul litorale barese, una delle prime cose da provare in questa terra meravigliosa è il cavatello con cozze e vongole.
La ricetta è semplice anche se non rapidissima a causa del tempo necessario a pulire i frutti di mare.

La mia ricetta per due persone è la seguente:

  • Per due persone:
  • 1 kg di cozze
  • 1/2 Kg di vongole
  • 200 Gr di cavatelli freschi
  • Prezzemolo quanto basta
  • 5/7 pomodorini ciliegina
  • Peperoncino
  • Vino bianco
  • 1 spicchio di aglio

Procedimento

Pulire i frutti di mare lasciando qualche cozza e qualche vongola (quelle con i gusci più puliti) da parte e ricavandone l’acqua.

Soffriggere in padella l’aglio (io lo taglio a pezzettini piccolissimi ma, se lo si mette intero, è possibile toglierlo) e il peperoncino

Appena pronta la doratura versare in padella i frutti di mare sgusciati con l’acqua salata (versare molto rapidamente perchè se fatto “con calma” schizzerà l’olio dal momento che non va molto d’accordo con l’acqua)

Aggiungere una spruzzata di vino bianco, lasciare sfumare

Immediatamente dopo aggiungere i pomodorini tagliati in due, i frutti di mare con i gusci scelti prima e lasciate che il sughetto si rapprenda spolverando con un pò di pepe.

Mettere a bollire i cavatelli senza salarne l’acqua (il brodetto dei frutti di mare è fatto con l’acqua ricavata dai frutti di mare stessi…)

Due minuti prima della cottura completa scolate i cavatelli e completatene la cottura nella padella amalgamandoli energicamente

Impiattare e spolverare su il prezzemolo tagliato a pezzettini prima

Buon appetito…

By

IMU – Imposta Municipale Unica

IMU – Imposta Municipale Unica

L’istituzione dell’imposta municipale propria a decorrere da quest’anno è applicata in tutti i comuni italiani in base agli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, in quanto compatibili, ed alle disposizioni che seguono. L’applicazione a regime dell’imposta municipale è prevista nel 2015.

A chi spetta pagare l’IMU

L’IMU, ‘imposta municipale propria, è obbligatorio pagarla qualora si posseggano immobili che fanno riferimento all’articolo 2 del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 504, ivi comprese l’abitazione principale e le pertinenze della stessa.

Per “abitazione principale” si intende un immobile, iscritto o comunque iscrivibile nel catasto edilizio urbano come unica unità immobiliare, nel quale il proprietario dimora abitualmente e vi risiede anagraficamente.

Per “pertinenze dell’abitazione principale” invece si intendono quelle classificate nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, nella misura massima di un’unità pertinenziale per ciascuna delle categorie catastali indicate, anche se risultano iscritte al catasto unitamente all’unità ad uso abitazione.

Pagamenti

I pagamenti si effettuano in 2 rate di pari importo scadenti rispettivamente il 16 giugno e il 16 dicembre oppure in una unica soluzione entro il 16 giugno.

Per la prima casa inoltre è stato introdotto un versamento in tre rate per l’IMU con scadenze nei giorni: 16 giugno, 16 settembre e 16 dicembre.

By

La Madonna dei Martiri a Molfetta

Il 7 l’8 e il 9 settembre sono i giorni in cui a Molfetta si svolge la Festa Patronale in onore di Maria SS. dei Martiri. Come ogni anno avviene il tradizionale sorteggio del motopesca e la designazione delle due imbarcazioni che lo affiancheranno durante la Sagra a mare dell’8 settembre.
Il tradizionale rito di imbarco della statua della Madonna e la sua navigazione nel porto di Molfetta rappresentano un momento suggestivo intriso di passione e sentimento religioso.

Imbarco della Madonna dei Martiri

Imbarco della Madonna dei Martiri

L’uscita del Simulacro della Madonna come tradizione avverrà alle 15.45 in punto dal molo Pennello e navigherà nelle acque del porto sino alle 20, ora dello sbarco sulla banchina San Domenico.
Una processione alla presenza del clero, delle associazioni religiose e delle autorità civili e militari condurrà il simulacro in Cattedrale. A mezzanotte il consueto spettacolo pirotecnico concluderà la lunga giornata di festeggiamenti.

Il sentimento religioso si unisce alla coreografia fatta di illuminazioni e bancarelle che si stendono per tutta la zona del borgo.

Illuminazione Corso Dante

Illuminazione Corso Dante

Lungo Corso Dante infatti, piazza Garibaldi, e banchina San Domenico protagonista sarà la Fiera del Giocattolo, dell’abbigliamento e di tutto ciò che mai ci si immaginerebbe ti trovare per strada.
L’8 settembre inotre vi è un appuntamento legato ad un’antica tradizione, quella della Fiera del bestiame e attrezzature agricole. Sino ai giorni successivi, inoltre, la località Secca dei Pali, prospiciente la Basilica della Madonna dei Martiri, sarà animata dalle giostre, per un “divertimento” sino a notte inoltrata.

Unica nota personale sta nel non capire come mai, in periodi di crisi, si scelga ancora di investire ingenti somme di denaro per le lunimarie che, sicuramente, potrebbero essere ugualmente belle se meno sfarzose e più rispettose nei confronti della gente bisognosa. Sarebbe più bello investire qualche soldo in meno per illuminare e qualche soldo in più per offrire qualche servizio alla povera gente o, più semplicemente, per portare in piazza spettacoli accessibili a tutti durante la canicola estiva, cosa che ormai pare essere passata in secondo piano dal momento che riempiamo la città di artisti a cui solo una piccola parrte della popolazione può accedervi dato il costo dei biglietti.
Quando ero più piccolo, e lo ricordo molto bene, in città era possibile accedere gratuitamente a tante iniziative e chi non aveva disponibilità economiche partecipava ugualmente senza sentirsi emarginato.
Ma quei tempi forse ormai non li ricorda più nessuno, benchè non siano poi così lontani.

Alloggi per i giorni della festa partonale in provincia di Bari 

By

La pagella energetica entra negli annunci immobiliari

Indice classe energeticaA partire dal primo Gennaio 2012 non è possibile pubblicare annunci immobiliari che non riportino la pagella energetica. E’ diventato obbligatorio quindi riportare l’indice di prestazione energetica in tutte le offerte di vendita di edifici o di singole unità immobiliari. Chi desidera vendere una casa o un qualsiasi altro fabbricato dovrà prima farsi fare la certificazione energetica da un tecnico abilitato, così da poterla indicare negli annunci di vendita pubblicati su internet o affissi nelle agenzie o per strada o comunque per mezzo di altri strumenti di comunicazione.

L’obbligo è stato dettato dal decreto rinnovabili (Dlgs 28/2011), che ha aggiunto il comma 2-quater nell’articolo 6 del Dlgs 192/2005. Cosa rischia chi non rispetta l’obbligo? La norma nazionale attualmente non prevede sanzioni, anche se alcune riviste e siti hanno provveduto ad avvisare gli inserzionisti dei nuovi obblighi, e, eurodomus.org in questo caso non è da meno. Sono stati introdotti infatti due campi che permettono l’inserimento di queste specifiche.

Secondo la norma nazionale infatti, deve essere indicato nell’annuncio l’indice di prestazione energetica. Questop indice misura il consumo di energia primaria all’anno per mantenere 20 gradi di temperatura negli ambienti, riferito per le abitazioni ad ogni metro quadrato ed espresso in chilowattora (kWh/m2). Più è basso il valore, più è alta l’efficienza energetica.

By

Frattura – Parco Nazionale d’Abruzzo

Sono stato con un gruppo di amici a Scanno, facendo alcune puntatine a Pescasseroli, Sulmona, Villetta Barrea, Civitella Alfedena. Escursioni in mountan bike a Frattura dove mi è capitata la cosa più “dolce”. Arriviamo in questo posto distrutti dalla salita ma frizzanti per la temperatura. Ci guardiamo intorno alla ricerca di un bar o comunque di qualsiasi cosa avesse le sembianze di un punto ristoro. Ma nulla. Allora senza perderci d’animo chiediamo ad un passante dove è possibile consumare qualcosa e lui, con tutta calma, ci consiglia di chiedere ad un vecchietto seduto li vicino. A quel punto andiamo dal vecchietto facendo la stessa domanda e li inizia lo stupore. L’anziano ci dice che può provvedere personalmente con qualcosina senza esagerare e ci ospita in una veranda meravigliosa a strapiombo sul lago. Roba che in una città differente ci avrebbero chiesto 50 euro a testa solo per la location. Insomma… non mi dilungo… aperitivo classico con analcolico e stuzzichini in un posto mozzafiato…. DUE EURO!!!!!! Da non crederci. Ma soldi a parte, la gentilezza, la semplicità e la genuinità della gente del luogo è unica e lascia il segno.