New York e Manhattan

Anno 2010. Una vacanza rilassante, in uno stato che ho visto solo in TV e le cui immagini mi hanno sempre colpito e lasciato con un senso di curiosità senza pari. Colgo l’occasione per fare visita ad un caro amico, compro un biglietto promozionale Alitalia (prezzo davvero stracciato) e parto. Il numero di giorni a disposizione mi hanno permesso di visitare solo New York e Manhattan, ma ne è valsa la pena.
Appena a Manhattan la prima cosa che salta agli occhi è l’enorme differenza con le proporzioni rispetto all’Italia, o almeno rispetto ai posti in cui vivo abitualmente. A Manhattan tutto è grande: le strade, i palazzi, le auto, i negozi. Quasi disorientato all’inizio, ho subito scoperto che girare per Manhattan è semplicissimo e, volendo, economico. Manhattan è una scacchiera, non ci si può perdere. C’è una fermata della metro ogni 200 metri. Le strade si dividono in “Street” e “Avenue”, “Est” e “West”, numerate. In pratica sembra di essere in una battaglia navale. Stabilite le coordinate si va e si arriva a destinazione senza problema alcuno. La metropolitana funziona H24 ed è possibile fare una tessera settimanale economica che ti garantisce gli spostamenti. Insomma… da vedere.
New york con i suoi numerosi quartieri, con l’integrazione completa di moltissime etnie, ti permette di avere qualcosa da fare per 24 ore al giorno. I suoi numerosi concerti a prezzi ragionevoli, la possibilità di mangiare non solo a tutte le ore, ma anche tutte le cucine. Indiana, cinese, vietnamita, coreana è davvero una cosa bizzarra. Naturalmente la presenza del mio carissimo amico mi ha permesso di visitare posti meno accessibili ad un turista che viaggia con la Lonely Planet (io) e mi ha offerto la possibilità di vivere li dove normalmente vive un newyorkese. Se andate al Metropolitan Museum sappiate che non ne verrete fuori prima di 6 ore. Se visitate il MOMA pure.. Se invece decidete di concedervi del relax a Central Park, allora portatevi le scarpe da jogging. Sarà difficile non correre mentre gli scoiattoli vi tagliano la strada. :) Io ci tornerei..